domenica 21 maggio 2017

3-microfoni-3

Il pezzo non ha nulla di particolare, Rhonda Vincent è una matura, maturissima, bellona yankee. Sa suonare e usare la voce come si deve ovviamente, da navigata professionista, anche se ha un timbro che non si ricorda poi troppo.
Quello che mi stupisce sempre sono i tre-microfoni-tre  e il modo perfetto dei musicisti di usarli: si avvicinano, si allontanano, si alternano e si mixano da soli in maniera naturale ed efficientissima. E i suoni sono quelli che possono dare dei microfoni così. Immagino siano a membrana larga e a condensatore.
Ci sarà qualche artificio in post produzione?
Un roba che quando ci provo io, se non sto attento, riesco solo a ottenere dei fischi micidiali (ieri ho amplificato per una scuola media un gruppo di 40 ragazzi tutti con violini e violoncelli e ho dovuto combattere per non mandare tutto in risonanza). 
Mah! Questi, al contrario dei miei, hanno comunque l'aria di costare un botto.



In quest'altro pezzo sul palco non ci sono cavi, non ci sono spie, loro vanno come un treno e con un impasto perfetto delle voci. Boooo...ma sarà vero? Ma come faranno? E' certo comunque che in questo genere musicale (che potremmo paragonare al nostro liscio romagnolo) ci sono musicisti di primordine.

giovedì 18 maggio 2017

Accidenti , Chris Cornell no...



52 anni , frontman dei Soundgarden nell'epopea grunge e ottimo solista dopo lo scioglimento , Chris Cornell è morto ieri in circostanze ancora non chiarite . Io non ho mai nascosto di aver vissuto intensamente quello che considero l'ultimo grande movimento musicale , una sorta di grido di ribellione che ha portato strascichi musicali in tutti i generi anche dopo la fine del grunge. Nirvana , Pearl Jam e Soundgarden ne erano gli alfieri , ma tanti altri gruppi infiammarono i palchi con una musica energica ma che concedeva anche pause ballad e testi mai banali . Purtroppo , come spesso è già avvenuto quando si canta il disagio , eccessi di ogni tipo sono dietro l'angolo . E così Chris va a ingrossare le fila di altri vocalist di quella stagione , da Layne Staley a Scott Weilend , anche se oggettivamente non si sa ancora la causa. La sua voce era incredibile , tanto da aver affrontato da solista più generi e interpretazioni. Posto un video dove rifà in maniera acustica il brano che fu la colonna sonora del rifacimento di 007 casino royale , uno dei suoi successi del 2006 .



martedì 16 maggio 2017

La più grande mostra fotografica "ROCK"

Dal 2 giugno al 2 luglio 2017 si terrà, presso il Museo Tornielli di Ameno, splendido borgo sito sul lago d’Orta (Piemonte), la mostra fotografica “Obiettivo Rock – un concerto di immagini”, ideata e curata da Massimo Bonelli, già direttore generale della Sony Music, con oltre 30 anni di discografia alle spalle.

L’obiettivo della mostra è quello di riunire alcuni lavori di fotografi  che hanno fatto della musica uno dei temi della loro arte. Per alcuni può essere il tema principale, per altri può essere stata un’occasione.  “Obiettivo Rock” vuole essere uno spettacolo visivo con immagini di artisti, di concerti, di luoghi,  oggetti e strumenti della musica.

“Obiettivo Rock” ha ottenuto il patrocinio del Comune di Ameno e si svolgerà in collaborazione con il festival Amenoblues, giunto alla sua tredicesima edizione.  La mostra sarà ad ingresso gratuito.

I fotografi che saranno presenti con i loro lavori sono:
Paolo Brillo – Renzo Chiesa – Jill Furmanovsky - Giovanni Gastel – Bruno Marzi – Massimo Monghini  - Moreno Nicoloso – Fabio Nosotti – Graziano Perotti – Rodolfo Sassano – Fabio Treves.

Con la presenza di 11 fotografi e oltre 300 immagini “Obiettivo Rock – un concerto di immagini” può essere definita la più grande rassegna fotografica sulla musica rock.

L’inaugurazione si svolgerà il 2 giugno alle ore 16.30 presso il Museo Tornielli – Piazza Marconi, 1 – Ameno.




l'altra metà fra sei mesi

Andrea mi ha mandato lo spartito con le tab e la notazione musicale. Lui la sa suonare tutta sul suo mandolino, ma essendo persona molto precisa, la vuole rifinire al meglio.
Io invece che sono un fracassone  buttalà ve la faccio sentire al punto in cui è: circa a metà e piena di imprecisioni.
Ci vuole pazienza a studiarla ma, come esrcizio, è utile. Il pezzo poi è talmente bello che un po' aiuta. In rete c'è chi la fa divinamente e ogni tanto verrebbe anche voglia di lasciar perdere.
Vabbè, questo sono io, alla fin fine che mi importa? Avessi studiato quando era il momento! (frase tipica di un vecchio barbagianni)

lunedì 15 maggio 2017

Orecchio Assoluto: INUTILE?... è tutto RELATIVO.

Ragazzi vi giro questo video, su un argomento che potrebbe sembrare scontato, ma che non lo è

la visione delle note assimilate ai colori o alle sfumature di grigio, questo, per sottolineare la mia visione "pittorica" della musica....

venerdì 12 maggio 2017

Raduno cookers 2017. Aggiornamento.

https://beta.doodle.com/poll/8mxzz2vanam9sxxv#table

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE
A quindici giorni dall'apertura del sondaggio il maggior numero di disponibilità è concentrato nel week 1-2 luglio.
Il sondaggio è ancora aperto. Per votare, modificare il proprio voto o consultare il sondaggio, cliccate sull'immagine qui a fianco.
Per info:  proposta raduno cookers 2017 

martedì 9 maggio 2017

Questa sarebbe una risorsa

Il ragazzo ha più o meno 15 anni, marocchino, vive in comunità. Sua madre vive a Milano e non si capisce cosa faccia, il padre semplicemente non c'è.
"Puoi aiutarlo a fare i compiti?"
"Ok - rispondo - però non qui in comunità, che c'è troppo casino ma a casa, così riesco a stringerlo all'angolo".
Mi sono accorto che sa leggere pochissimo e così gli faccio fare delle letture semplici con dei test per verificarne la comprensione. Dopo dieci minuti di stentatissima lettura è letteralmente stremato.
Leggiamo insieme: Roma è la capitale di Italia - ecc ecc. - ha un grande aeroporto internazionale, il Leonardo Da Vinci....
"Chi è Leonardo da Vinci?"
"Lo so! Leonardo! E' il giocatore"
"No, ma andiamo avanti"
...l'anfiteatro Flavio, conosciuto in tutto il mondo con il nome di Colosseo è uno dei monumenti più famosi ...ecc. ecc....
"Ecco una foto del Colosseo"
"Si ma perchè non l'aggiustano? E' pieno di buchi!"
"eh, è un'idea...andiamo avanti che è meglio"

Questo non sa nulla di nulla, ha una resistenza mentale all'impegno di studio di un paio dii minuti, dopo di che si distrae e pensa ai cavoli suoi (e fin qui forse assomiglia ad un qualsiasi ragazzo italiano). Non ha la minima idea del perchè debba essere torturato in questo modo ed io, in verità, non lo so spiegare.
Ma ha l'immancabile smartphone (preferisco non sapere chi l'ha pagato) e sa tutto di Ghali (il cantante arrivato al successo con un famoso pezzo dal poetico titolo "Cazzo mene...")
Non viene da un paese in guerra e quindi non è un profugo ma il disagio da cui scappa deve essere grande. Tuttavia la legge obbliga a prendersene cura perchè, arrivato su un barcone, è risultato essere minorenne.
Ho il sospetto che i parenti, o chi per loro, conoscano a menadito la legislazione italiana in materia e lo stiano facendo crescere a spese nostre (lui e suo fratello che sta in un'altra comunità emiliana): vitto, alloggio, cure mediche, istruzione, vestiti, ecc. ecc. tutto in grande economia ovviamente ma cose evidentemente impossibili al suo paese.
In teoria i fratelli dovevano andare entrambi da una fantomatica zia che, guarda un po', semplicemente non li ha voluti.
Ed eccolo qui che tenta di leggere, sembra venuto dal passato, un ragazzo sopravvissuto nella giungla. 
L'enormità del problema è tale che chi ha responsabilità di governo, prima o poi dovrà fare scelte terribili e che per ora evitano accuratamente.
Se va bene, con questi chiari di luna, da grande il ragazzo sarà un emarginato, attratto da generi di lusso che non potrà mai permettersi, se va male lo vedremo imbracciare un kalashnikov e togliersi qualche sassolino dalle scarpe.
Cerco di rendermi utile: ben poca cosa in fondo, ma ho la netta sensazione che non serva a nulla


domenica 7 maggio 2017

Jockey Full Of Bourbon

Titolo quasi intraducibile (un fantino sbronzo di bourbon?!), d'altra parte il testo visionario di Tom Waits ambientato nei bassifondi non è da meno. Jim Jarmusch aveva inserito il brano nella colonna sonora del suo Down By Law, storia di tre improponibili fuggiaschi tra le paludi di New Orleans, con John Lurie, lo stesso Tom Waits e il Roberto Benigni dei bei tempi. Un bel pezzo dirty con aromi latini molto divertente da suonare. Questa è la nostra versione in prova, spero anche divertente da ascoltare.