venerdì 9 dicembre 2016

Anche per quest'anno

Anche quest'anno siamo ormai al Natale e agli auguri di prammatica. Ai nuovi iscritti un pensiero speciale perchè hanno letto i nostri post, le pips, le piccole e grandi manie che imperversano nelle nostre povere teste ma hanno compreso che tutto questo nasce solo dalla passione per la musica. Hanno inoltre colto il clima di amicizia che regna nel nostro blog e sono entrati per condividerlo. Ne siamo grati.
Allego un video dal gelido garage (i famosi Pone's Studios) dove praticamente vivo di giorno.

A proposito del bidone "oil-tub-bass": lo propongo, come una cartina tornasole, a tutti i bassisti che ho la ventura di incontrare...ma, tranne qualche lodevole eccezione, ben pochi accettano di farci qualche pezzo. Sapete com'è, ne va della loro dignità. Ah... che noia quando la gente si prende troppo sul serio! Auto-ironia dove seì finita?


Greg Lake

Il 2016 finisce come è iniziato , portandosi via un altro dei tanti musicisti che hanno fatto la storia . Ieri è toccato a Greg Lake , a un anno dalla scomparsa di Keith Emerson che con Carl Palmer erano la line up degi EL&P , trio anomalo che aprì un filone anche qui in Italia con gruppi come le Orme , stessi strumenti e atmosfere analoghe ( con i dovuti distinguo ). La chitarra non era più lo strumento principale , ma riusciva a ritagliarsi comunque i suoi spazi andando a sfoltire il sound altrimenti denso di tastiere e ritmi complessi. Ma Greg , voce inconfondibile oltre che bassista e chitarrista , mise lo zampino anche in alcuni capolavori ( per me che sono un progghettaro ) dei King Crimson , con i suoi arpeggi eleganti e la sua voce dai tratti drammatici ed evocanti. Aveva 69 anni , e ha continuato a suonare fino a poco tempo fa anche se visibilmente ingrassato e con la voce meno limpida.
Due video , il primo con un brano degli EL&P e poi un medley di pezzi dei KC tratto da un live di pochi anni fa.
Sulla sua "from the beginning" cominciai ad approcciarmi alla chitarra acustica abbandonando gli strumming da spiaggia , un ricordo glielo dovevo.





giovedì 8 dicembre 2016

Sigma LM-SG00, bella e ignorante.



Reverendo Max e fratelli cookers tutti, perdonatemi perché ho peccato. Ho ceduto di nuovo alle lusinghe della gas (e al cambio favorevole della sterlina). Quando l'ho acquistata on line, ormai un mese fa, l'attesa di poterla provare con coscienza in un negozio locale si prolungava inutilmente e i notevoli vantaggi offerti dal mercato inglese iniziavano a diminuire (mentre scrivo risulta disponibile in un solo negozio italiano, ad un prezzo ben maggiore!). Dunque ho ceduto. Ho aspettato a fare questa confessione un po' per pudore, un po' perché attendevo la confessione di un altro fratello colpevole quanto me di aver ceduto al demone Sigma, e un po' perché dovevo prendere confidenza con la nuova arrivata. Ma ormai non posso più rinviare e vi renderò la mia piena confessione.

http://www.genovafilmfestival.org/nuovosito/fuori/
http://www.genovafilmfestival.org/nuovosito/gff19-i-vincitori/

Domenica 04 dicembre ho vinto il premio per la miglior colonna sonora alla diciannovesima edizione del  Genova Film Festival 2016 per il film "Fuori" di Alfredo De Marco.
Purtroppo al momento non ho la possibilità di far ascoltare niente ma sto preparando con Alfredo in questi giorni una sorta di trailer per mettere in evidenza un po' più la musica.
Ringrazio ancora  Mimmo Marracino per avermi invitato a scrivere di questa cosa su questo blog.
http://www.genovafilmfestival.org/nuovosito/gff19-i-vincitori/

martedì 6 dicembre 2016

due piccioni con un...post !

E si , perchè imbattendomi nella pubblicità della Little sister di B&G , chitarra elettrica italiana di liuteria molto interessante , ho anche scoperto un artista altrettanto stimolante : Idan Shneor. Andiamo per ordine...sul sito di B&G
https://it.bngguitars.com/little-sister i ragazzi la presentano come una parlor vintage in versione con il cavo , e a sentirla suonata dall'incredibile pollicione del musicista israeliano effettivamente aggiunge un bel colore ai soliti suoni amplificati. Se non costasse più di 3000 dollari mi sarebbe salita la GAS da pickup che oramai dorme da anni tranquilla.Si può avere in varie customizzazioni , con e senza spalla mancante. Questa nera del video mi piace tantissimo :




Quindi , affascinato dal playing di mr big thumb, ho cercato di scoprire chi fosse. Ho trovato il sito dove nella bio leggo ben poco oltre al fatto che suona da quando aveva 10 anni e che imbraccia la chitarra dal mattino anche prima di aver messo entrambi i piedi a terra. Però ho trovato altri video , e questo in particolare mi ha colpito , un gran bel groove e una voce niente male . Spero vi faccia piacere la condivisione , buona giornata cookers :-))))))



lunedì 5 dicembre 2016

Il blues di New Orleans ad Ameno (lago d'Orta)

Ciao a tutti!
Vi segnalo questo concerto, sempre nelle mie bellissime zone del lago d'Orta, credo sarà un bello spettacolo, unica data di Chaz in tutto il nord-ovest Italia. Il testo è quello del comunicato stampa di Amenoblues (di cui vi parlerò nei prossimi giorni):

WASHBOARD CHAZ con LITTLE PAUL VENTURI & THE JUNKERS


Mercoledì 7 Dicembre -  ore 21,15 - Museo Tornielli – Ameno (Novara) - Ingresso 12 euro.

Washboard Chaz, icona del Country Blues di New Orleans, sarà accompagnato dal trio Little Paul Venturi & The Junkers, band nota per aver rappresentato l' Italia nell' ultima edizione di "European Blues Challenge".
(Paul Venturi chitarra  acustica, Alberto Bazzoli pianoforte, Francesco Zaccanti contrabbasso).
Originario di New York ma stabilitosi a New Orleans, Chaz ha un talento naturale alla washboard, alle conga e ad altre percussioni, ma anche come cantante solista e come compositore e arrangiatore.
Artista poliedrico e solare, possiede una voce molto calda che accompagna con un originale uso della washboard, che ricrea le magiche atmosfere dei fantastici clubs di New Orleans.

Chaz, classe 1949, ha ottenuto popolarità aprendo i concerti di personaggi come Muddy Waters, Robert Cray, Doc Watson ed altri e registrando brani per molti importanti esponenti del Blues, come John Hammond: " Long As I Have You", Grammy Nomination nel 1998.
Con i suoi vari progetti è salito su prestigiosi palchi in tutti gli Stati Uniti, in Europa ed Asia.
E', inoltre, uno dei musicisti presenti nel progetto "Play For Change", che nell' ultimo decennio ha ottenuto fama di livello mondiale, e che lo vede impegnato, in due video ufficiali, al fianco di artisti come Keith Richards, Keb Mo ed alcuni membri dei Grateful Dead.
Chaz è indubbiamente uno dei più significativi suonatori di Washboard del panorama Blues internazionale, come dichiarato da John Hammond in un' intervista.
Una serata di Blues purissimo. 


ITALIA SI ITALIA NO.....

Dopo questo referendum, che ha visto una grande affluenza al voto da parte dei nostri connazionali, e dopo la vittoria del NO ( che personalmente ho condiviso, non per motivi politici, ma per motivi legati al contenuto della riforma), ora però nasce un dubbio: è più giusto andare immediatamente al voto, per ridare stabilità al nostro paese, o è meglio accontentarsi di un governo di scopo per poi andare a rivotare nel 2018? Mi piacerebbe conoscere il vostro pensiero, anche per dare più chiarezza al mio

sabato 3 dicembre 2016

Piccolo giro di accordi

Girando per accordi è uscito questo giro un po' malinconico. Niente di che naturalmente, però sufficiente per far capire le suggestioni che può trasmettere questo piccolo strumento.
p.s. quanto al sovraprezzo pagato dal tedesco credo sia doverosa una smentita: Hora lo vende con un trenta percento in meno, ma solo perchè la sua versione non è amplificata. Oltretutto questo piezo funziona benissimo e non ha quel suono "quack" così diffuso tra le chitarre.

Nell'audio non c'è alcuna "elaborazione". Nemmeno un po' di riverbero anche se sembra il contrario. Magia delle corde doppie? Mah...