venerdì 8 dicembre 2017

Bianco Natale

il nostro concerto di Natale del 21 dicembre purtroppo salta perchè i medici mi hanno vivamente sconsigliato dal fare alcunchè.  Per convincermi meglio mi hanno informato sulle modalità dell'intervento che vi risparmio.
Venendo a cose più piacevoli: avevo preparato un piccolo arrangiamento di White Christmas per questa festa musicale di Natale che era stata organizzata in un piccolo teatro cittadino, con tanto di rinfresco. Niente da fare, vabbè è andata così, amen. Lo posto qui all'osteria, in una versione casalinga, unendola agli auguri agli amici Cookers.

Era, o meglio, sarebbe stato all'incirca così:


mercoledì 6 dicembre 2017

Il ragazzo si farà....

E parlo di quello con la dreadgnought, perché quello con l'ukulele scuro è già un'artista navigato....😂😂

domenica 3 dicembre 2017

Armonie di voci fantastiche.


Il Natale 2017 si avvicina

Ci voleva la presenza e la festosa confusione di una bimba per casa per spingermi, dopo trent'anni, ad andare in soffitta e rovistare alla ricerca della scatola con le statuine del presepe.
Nulla di fatto. Poi mia figlia, che sa dove stanno le cose di questa casa anche se vive per conto suo, l'ha tirata fuori e mi ha fatto vedere tutto quello che avevamo fatto insieme quando lei era piccola: la mangiatoia di legnetti incollati, la catasta di legna, il focolare di sassolini di leca. Mi ero dimenticato tutto, ma lei no e mi ha fatto piacere: forse come padre non sono poi stato malaccio.
Ora il giro di giostra ricomincia con la nipotina.
Con dei rami di potatura buttati nel cassonetto e prontamente recuperati dal dott. Brugola, ho fatto un alberino di natale.
Dentro una cassetta da vino  sto facendo un piccolo presepe. Lei naturalmente avrà libero accesso, potrà togliere e mettere le piccole palline colorate, spostare le statuine, mettere un cavallo al posto del bue o una macchinina al posto delle pecore. Il Natale è la sua festa e anche un po' la mia se riesco un momento a fermarmi e pensare in questo tempo che scappa via troppo veloce e  a quanto devo affrontare in questo scorcio dell'anno che sta finendo.

No, il tempo non ce l'ho, la piccola è qui e vuole guardare il "poputer" insiene al nonno. Faremo rotta senz'altro verso Peppa Pig, e dove se no?


Cin cin!


Per cena mia figlia mi ha chiesto di prepararle un po' di pesce. Mi è scattato il momento creativo, sono andato a fare la spesa e mi sono inventato un piatto di gamberoni saltati in padella accompagnati da una crema di piselli allo scalogno con rondelle di porri. Buoni! Ma non è di questo che voglio parlarvi. Al supermercato, nella corsia dei vini, mi ha strizzato l'occhio una bottiglia di blanc de blancs. E' lo spumante che aveva accompagnato quella cena luculliana a Parma organizzata dal Vince. Era così contento di averci organizzato una serata coi fiocchi, e con quel vino che gli piaceva tanto! L'ho acchiappato subito. Ci stava davvero bene coi gamberoni. Fresco, fruttato, leggermente acidulo, con un nota di malinconia.

giovedì 30 novembre 2017

Lindsay Lou & le pance piatte

Tre accordi e un paio di riff azzeccati. "Less is more" come dicono gli ammaracani.
Ci sono musicisti che nascondono poche idee dietro un mare di note, e ci sono quelli che
sanno fare l'esatto contrario.


martedì 28 novembre 2017

Lovesick duo.


Sono bravissimi e simpatici e italiani.

Basta davvero poco...

Un countrysinger con la voce giusta e l'accento mooolto ammerrecano , un bravo violinista che magari fa anche i controcanti , una dread Furch che accompagna con tre accordi semplici semplici , et voilà , bell'ascolto !
In attesa che Andrea smetta di pomiciare con la sua bella e ce la presenti per bene eheheheheheh