venerdì 6 gennaio 2017

Top in cedro o abete su una chitarra classica?

Sono in GAS da nylon strings guitar. La mia Aria ha un suono decente, ma non mi ha mai soddisfatto come confort, con i suoi 4mm di action alla sesta corda.
Ultimamente sto guardando alle Cordoba, che vengono prodotte anche in versione crossover (48 mm al nut invece dei classici 52,  opzionalmente con cutway e pickup fishman), hanno ottime recensioni come suonabilità ed un prezzo ragionevole.
Mi sono imbattuto in video dello stesso modello con tavola in abete europeo e cedro canadese, ma faccio fatica a sentire grandi differenze.  Un poco più scuro e caldo il cedro mentre trovo più brillante e con maggior sustain nei bassi l'abete, ma non so se sono solo suggestioni psicoacustiche o se c'è davvero una differenza marcata ...





13 commenti:

  1. Allora Beppe: il cedro ha un suono subito pronto, ma con il tempo rimane uguale, mentre l'abete con il tempo è con il suono migliora sempre di più, io ho una Alhambra 2c una delle primissime all' solid, mentre ora le producono con fasce e fondo in laminato, la mia ha tavola in abete e corpo in mogano, comunque se vai sulla fascia medio alta delle Alhambra, trovi anche quelle all solid a prezzi decisamente ottimi per strumenti costruiti in maniera semi artigianale a Muro de alcoy in Spagna, ti assicuro che sono strumenti ottimi e dalla voce potente costruiti con specifiche tradizionali e dall'ottimo rapporto qualità prezzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho avuto modo di provare le Alhambra (la 3C mi sembra, ma con fasce e fondo in laminato) e non mi era dispiaciuta, suono molto caldo e un po' scuro, ma alla fine avevo consigliato ad un amico una Merida (marchio sconosciuto!?!) con tavola in abete e fasce e fondo in SPALTED maple (acero macchiata dall'azione di un fungo) laminato, molto brillante e con una suonabilità eccezionale.

      Elimina
  2. Caro Beppe la nylon Gas la conosco bene...allora: secondo me il cedro suona un po' più frizzante con i bassi un po' più slabbrati, che è ilmtipico suono che ho in mente io per la chitarra classica tradizionale (come ricorderai anch'io ho un'aria simile alla tua). L'abete io lo trovo più equilibrato e più adatto al genere crossover, tipo jazz o bossa. A Sarzana avevo provato la Cordoba kg studio negra con top in abete e larghezza circa 49 o 50 mm al capotasto, una crossover molto bella, con fishman blend, sono pentito di non averla acquistata perché allora costava anche molto meno, mi è rimasta la voglia e nel suono mi ritrovo molto con quella in abete del video, anche se si sente che la registrazione è molto elaborata.
    Facendola breve, se vuoi suonare un po' di tutto, anche amplificato, allora ok per la Cordoba in abete, se vuoi suonare la Catedral allora o la suoni con la tua Aria oppure ampli gli orizzonti e ti prendi una chitarra più dedicata e davvero superiore, magari usata di liuteria, cedro o abete non importa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la Cordoba gk studio negra è un'altra di quelle che sto tenendo d'occhio, quello che ho sentito sul tubo mi piace parecchio, la larghezza al nut (50 mm) mi sembra il giusto compromesso, e on-line si trova intorno ai 650 € che rientra ampiamento nel budget che mi ero prefissato. D'altro canto, ho letto sui forum che l'action molto bassa porta ad un po' di buzz e chi dice che è normale per una chitarra flamenco, chi invece sostiene che è l'esemplare sfigato, e mi chiedo se simili problemi non siano recuperabili sostituendo la selletta con un osso un po' più alto.
      Il problema è che alle mie parti le Cordoba non si trovano e quindi bisogna comprare on-line alla cieca ...

      Elimina
    2. E' il solito problema. Una volta individuata la chitarra che fa al caso nostro è impossibile trovarla vicino a casa e l'unica soluzione è l'acquisto on line. Da una parte si risparmia, a volte anche parecchio, dall'altra si rischia un po'. Ma purtroppo non ci sono alternative.

      Sui tuoi quesiti non mi esprimo, di chitarre classiche ne capisco poco :)

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. La prima Cordoba C-10 spruce, è quella che preferisco, forse per la brillantezza del suono.
    Quella in cedro mi sembra scura.
    Ma non ne capisco poi molto di chitarra classica.

    RispondiElimina
  5. Un'altra alternativa sono le Alhambra CS (crossover appunto) moto belle pure loro, ma non le ho mai provate. Altrimenti anche Ramirez fa delle crossover ne ho provata una una volta, molto bella a vedersi, ma sul suono non mi pronuncio (era settata troppo bassa e l'ho provata solo amplificata).
    http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_ramirez-4ncwe_id4848018.html

    Però non ho capito se ti interessa che sia anche amplificata. Io però continuo a preferire l'abete.

    RispondiElimina
  6. Un'altra alternativa sono le Alhambra CS (crossover appunto) moto belle pure loro, ma non le ho mai provate. Altrimenti anche Ramirez fa delle crossover ne ho provata una una volta, molto bella a vedersi, ma sul suono non mi pronuncio (era settata troppo bassa e l'ho provata solo amplificata).
    http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_ramirez-4ncwe_id4848018.html

    Però non ho capito se ti interessa che sia anche amplificata. Io però continuo a preferire l'abete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un bell'istigatore di GAS: mi piazzi così, un annuncio su MM per una Ramirez a 1300€ in provincia di Torino?
      Cavolo, quando ero ragazzino sognavo di avere una ramirez, stavo quasi per comprare un modello da studio usato, con un difetto di verniciatura (una ragnatela di cavillatura su tutto il top), ma un suono stupendo.
      Non la vorrei amplificata, al momento suono solo per me e per voi ... e il citofono su una classica non si puo proprio vedere, il piezo sottosella non mi convince, se necessario cercherei altre soluzioni per amplificate tipo le pastigliette piezo da applicare sotto la tavola.
      Come top ero orientato sull'abete anche io, ma ascoltando i video che ho postato, la differenza sembra veramente minima.

      Elimina
    2. Mamma mia quante chitarre classiche ho rovinato, cercando di amplificarle con sistema piezo tolto da chitarre acustiche...!
      Quella di cui mi pento era una bellissima Esteve a spalla mancante che pagai 650 mila lire e che rovinai installando su di essa i controlli di una Palmer acustica! Ora non ho piu' ne' l' una ne' l'altra. L' Esteve mi manca perche' aveva un suono bellissimo, mentre la Palmer era un ricordo del 1991, quando la sera in cui mia moglie partori' mio figlio, io ne approfittai per andarmela a comprare. Tanto lei non c'era a casa e non poteva vederla !! XD

      Elimina
  7. Beh allora quella c10 è l'unica chitarra classica senza cutaway, non amplificata e con nut da 49 mm che io conosca, non sarà facile provarla però... poi ci sono i liutai, qui da me ce ne sono un paio che fanno chitarra di questo genere a costi ancora umani (credo).

    RispondiElimina
  8. Beh allora quella c10 è l'unica chitarra classica senza cutaway, non amplificata e con nut da 49 mm che io conosca, non sarà facile provarla però... poi ci sono i liutai, qui da me ce ne sono un paio che fanno chitarra di questo genere a costi ancora umani (credo).

    RispondiElimina

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per inserire una immagine nel commento scrivi: [img]URLdell'immagine[/img]
Per inserire un video nel commento scrivi: [video]URLdelvideo[/video]